Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

1 Luglio 2013 | 0 comments

Bambini: prevenzione di futuro sovrappeso ed altre patologie

Il numero delle cellule adipose cresce rapidamente durante il primo anno di vita, e successivamente durante la pubertà. Dopo tale periodo rimane sostanzialmente invariato, cosicché l’ingrassamento corrisponde non all’aumento della quantità di adipociti, ma all’aumento del loro volume, salvo che non si ricorra alla liposuzione.

Per questo motivo i genitori devono stare MOLTO attenti all’alimentazione del bambino fin dai primi mesi per prevenire un maggior rischio di obesità e una maggiore difficoltà a perdere  in futuro un’eventuale massa grassa in eccesso.

Probabilmente la mancanza di senso della misura dei bambini nell’alimentazione vale in particolare per l’assunzione di cibi innaturali e cioè inadeguati e/o eccessivamente elaborati, con cui si ottiene una risposta neurologica diversa da quella che si otterrebbe con un’alimentazione naturale. Allora certi cibi e certe bevande sarebbe meglio non proporglieli, così da non doversi trovare di tanto in tanto di fronte al dilemma:

Gli do quello che mi ha chiesto così lo accontento, sacrificando però la sua salute… oppure glielo nego, ottenendo però la sua frustrazione e i suoi capricci?

È bene ad esempio evitare di far conoscere ai bambini i seguenti alimenti (o, più realisticamente, ritardarne più possibile la loro conoscenza):

Leggi tutto l'articolo...

9 Maggio 2013 | 0 comments

Vincere la paura del buio e simili

Per molti bambini e anche per alcuni adulti (specialmente donne) il buio incute paura.
La paura del buio è collegata all’irrazionale timore di un’improbabile o inverosimile violenza da parte di una persona, un animale o un qualche mostro…

…In particolare credo che la paura dei luoghi di campagna isolati di notte, specialmente quelli in prossimità di un bosco, siano nati nell’immaginario collettivo italiano, ai tempi dei delitti del mostro di Firenze. Ricordo che fui molto impressionato, da bambino, quando in TV vidi lo spot televisivo che metteva in guardia i ragazzi da possibili aggressioni in posti del genere..

Leggi tutto l'articolo...

26 Aprile 2009 | 0 comments

Massaggio infantile

Massaggio infantileIl massaggio infantile origina dalla tradizione indiana (in cui le madri trascorrono molto tempo a massaggiare i loro bimbi con oli vegetali tenendoli adagiati sulle loro gambe), dal massaggio svedese e dalla riflessologia plantare.

Si può praticare dai primi minuti di vita, e non è definita un’età precisa in cui è consigliato smettere.

Questi i benefici:

  • il bimbo si rilassa e c’è una buona gestione del passaggio dalla vita intrauterina alla vita extrauterina
  • il contatto pelle a pelle favorisce la circolazione di ossitocina (che il medico francese Michel Odent ha definito “l’ormone dell’amore”) ed endorfine (che favoriscono il sistema immunitario)
  • genitore e bebè sviluppano un forte legame.

Il massaggio infantile può essere eseguito in qualunque momento in cui il bimbo sia in uno stato di “veglia tranquilla”.
Prima del massaggio il genitore deve parlare al bambino chiedendogli il permesso di massaggiargli arti superiori, arti inferiori, schiena, addome, viso.

Leggi tutto l'articolo...
www.psicoperformance.com - Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati