Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

23 novembre 2013 | 0 comments

L’auto-ascolto per prendere una decisione

Hai mai avuto la sensazione di ricevere un messaggio da una parte interna di te che ti suggerisce una scelta, e che questo suggerimento ti sembrasse autorevole e da seguire nonostante fosse in contrasto con la tua parte razionale? Se sì, ti invito a scriverlo commentando questo articolo.

Nel frattempo ti racconto una mia esperienza di questo tipo avvenuta a novembre 2013 e ne approfitto per scrivere qualche riflessione ed un consiglio.

Prima di addormentarmi avevo chiesto al mio “sé superiore” quale fosse uno dei prossimi passi avanti da fare per agevolare la mia evoluzione personale.
Verso le 3 di notte mi svegliai dopo che in sogno mi era arrivato, in una forma che non ricordavo, un consiglio che sentivo di dover seguire per il mio bene. Si trattava di abbandonare un’attività di business che avevo cominciato da alcuni mesi.

Dal punto di vista razionale poteva essere vista come una pazzia: era una opportunità di guadagno dignitosissima, e inoltre mi stavo preparando in quei giorni a creare una piattaforma online per ampliare il lavoro con altri collaboratori. Ma la mia decisione è stata di non dedicarmi a questa attività. Sentivo che questa decisione “viveva” ed aspettava solo di essere presa. Mi sembrava di sentire questo messaggio anche “fisicamente”.

Eccoti un’indicazione che – bada – vale per le persone in buono stato di salute fisica e mentale, quindi persone che non soffrono di gravi disagi psichici o gravi problemi di dipendenza da sostanze:

Leggi tutto l'articolo...

8 novembre 2013 | 0 comments

L’altruismo non esiste? Sano egoismo? Perversità psico-linguistiche

lampada-egoismo-altruismoQuesto articolo contiene alcune considerazioni sui termini “Altruismo” ed “Egoismo”. Potrebbe avere un’utilità pratica nel caso in cui, concordando con quanto ho scritto e trovandoti a conversare con chi la pensa diversamente, tu decida di risparmiare tempo e/o fiato suggerendo semplicemente di visitare questa pagina. Nel caso invece qualcuno ti abbia inviato qui a tale scopo, l’utilità per te (se t’interessa) è conoscere un altro punto di vista e magari cambiare idea… ciò sarebbe indice di grande elasticità mentale, perché per far cambiare idea a qualcuno è utile di solito esser gentili, e io non lo sarò granché :-)

Non so quanto le persone abbiano opinioni diverse su altruismo ed egoismo, ma credo che sbrogliando la questione dal punto di vista terminologico le idee si possano schiarire anche nella testa di chi le ha confuse  dal punto di vista concettuale.

Hai presente lo spauracchio dei bravi comunicatori, che secondo qualcuno sarebbero abili quanto malefici nel riuscire a farsi dare ragione anche quando non ce l’hanno grazie a un sapiente uso del linguaggio? Ammesso che esistano (io la vedo da un’angolatura un po’ diversa, cioè credo semmai esistano analfabeti che abboccano), essi sono niente in confronto a chi il linguaggio lo conosce poco, lo storpia e fonda la propria tesi filosofica proprio sulla base di tale storpiatura.

Scrivo questo articolo perché sono un po’ stufo di sentire/leggere affermazioni del tipo

Anche chi fa del bene lo fa per un proprio tornaconto egoistico, e cioè sentirsi in pace con sé stesso“.

Leggi tutto l'articolo...

22 aprile 2013 | 0 comments

Invia qui i tuoi titubanti forse-aspiranti clienti

Uso di motori di ricerca a parte, i motivi per cui ti trovi su questa pagina possono essere fondamentalmente tre:

1) ti è stato consigliato di inviarne il link ai tuoi “forse-aspiranti clienti” titubanti bisognosi di delucidazioni, spiegando loro che per te vale lo stesso, e stai leggendo per valutare se si tratti di una buona idea;

2) tu fai parte dei “forse-aspiranti clienti” che ha portato un professionista agli sgoccioli di pazienza e/o tempo gratuito disponibili, e che per questo ti ha mandato qui;

3) hai cliccato su uno dei link indicati nella pagina per la prenotazione di una sessione di Life Coaching con me.

Mi diceva una signora via email:

Leggi tutto l'articolo...

7 febbraio 2013 | 0 comments

Vuoto Mentale: a che serve?

Una mia amica mi raccontò che si stava esercitando per riuscire a creare il vuoto mentale. Non c’era mai riuscita, ma riteneva buona cosa perseverare perché secondo lei riuscirci significava avere a disposizione uno strumento di evoluzione personale che, fra l’altro, l’avrebbe aiutata ad alleviare eventuali disagi.

Un giorno mi disse che aveva mal di stomaco da un po’ di tempo, che questo era peggiorato nelle ultime ore, e che era certa che la causa fosse di tipo emozionale. La sera stessa le inviai un SMS in cui le chiedevo come stava. Mi rispose che stava meglio, e nell’SMS successivo scrisse:

“Beh, sto così così… Ma provo ad alleggerirmi pensando al vuoto ;-) Ovvio, sono una principiante, quindi si fatica”.

La mia risposta fu:

Leggi tutto l'articolo...

30 dicembre 2012 | 0 comments

Video dedicato a Gabriella – Incidenti e loro possibile significato

Ho appreso poche ore fa che la mia amica Gabriella Mereu si trova in ospedale in seguito a un incidente, per fortuna non grave. Se puoi leggermi/ascoltarmi, Gabriella, ti mando un affettuoso saluto (non un abbraccio, vista la frattura di 3 costole). Guarisci prestissimo!
. . . .
Aggiornamento! :-)    Ecco la risposta di Gabriella: 

Caro Marco, l’incidente mi diceva che mi dovevo fermare in quanto vedo e sento troppa gente malata, infatti sono uscita da uno stop e chi mi è venuto addosso era un signore dializzato da 5 anni, cioè anche lui un malato grave, che per fortuna non si è fatto niente. Il significato è chiaro: mi dice che non devo superare un certo limite (stop) e che mi devo prendere delle pause.

La Terapia Verbale e varie altre pratiche di medicina psicosomatica ricercano la causa dei disturbi fisici nelle disfunzioni che concernono l’aspetto emozionale ed evolutivo della persona. “E quando si fa un incidente? Se un ubriaco alla guida sbanda e mi viene addosso, cosa c’entrano le mie emozioni e il mio percorso di vita?”, ci si potrebbe chiedere…

Leggi tutto l'articolo...

24 giugno 2012 | 0 comments

Persone disgustose – Come reagire emotivamente

L’altro ieri ho saputo dell’esistenza di un gruppo Facebook nato per deridere i bambini disabili. Data la mia abitudine di cercare un lato positivo a qualsiasi cosa posso considerare come tale gruppo (che probabilmente da pochi giorni dopo la pubblicazione di questo articolo sarà già stato segnalato da molte persone e quindi chiuso) mi abbia portato a scrivere qui alcune idee utili su come reagire a brutte esperienze come quella mia di poche ore fa, quando ho letto certe disgustose idiozie.

Capita che dal vivo o telematicamente, in modo diretto o per sentito dire si apprenda dell’esistenza di persone dalla condotta talmente sadica, disonesta, vigliacca, etc da provocare una o più di queste reazioni:

Leggi tutto l'articolo...
www.psicoperformance.com - Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati