Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

12 Novembre 2011 | 0 comments

Professionisti in dissenso fra loro: di chi fidarsi?

Di solito quando una persona è stata abituata per anni a servirsi di un professionista – soprattutto quando si tratta di un professionista della salute – tende a conservare la fiducia in lui, indipendentemente dalla sua competenza, a meno che non faccia danni superiori a una certa entità e con una certa evidenza (mentre non sempre contano le sue scorrettezze.. ad esempio un medico reputato come molto competente può permettersi di essere scortese/scorretto senza perdere un numero significativo di pazienti).

A me è sembrato ad esempio che, in particolare, i pazienti dei dentisti abbiano la tendenza a dire “Il mio dentista è uno che si aggiorna sempre”. Come fanno a saperlo è un mistero.
Ho sentito una frase del genere perfino da un paziente di un dentista che snobbava la battaglia contro le otturazioni con amalgami al mercurio, il che è tutto dire.

Giova invece un atteggiamento più obiettivo: avere larghi orizzonti e vivo senso critico e non affezionarsi a una persona dal punto di vista professionale.

Un professionista che si aggiorna a volte è un professionista che con coraggio ed umiltà ammette di aver sbagliato. E ammettere di aver sbagliato non è cosa da tutti. L’alternativa che per pigrizia qualcuno sceglie è raccontare a sé stesso e ai clienti che le tecniche, le scoperte, le tesi che lui non conosce sono stupidaggini.

Condizione molto frustrante è ad esempio, per un paziente, sentirsi dire due opinioni opposte da parte di due operatori sanitari che parlano male l’uno dell’altro (più o meno velatamente)…

Leggi tutto l'articolo...

7 Giugno 2011 | 1 comment

Cambiare il mondo – 2^ parte

[la prima parte si trova qui e la terza parte qui]

Qual è l’atteggiamento giusto nei confronti di ciò che ti piacerebbe cambiare in questo mondo? Molte persone si sentono impotenti di fronte ai problemi del nostro pianeta: un pensiero tipico è “questi sono problemi più grandi di noi”.
Non è vero che sono problemi più grandi di noi, a patto che non ci consideriamo singolarmente. Di solito sono provocati da un numero di persone abbastanza ristretto rispetto al numero di persone a cui sembra giusto risolverli, anche se a queste ultime mancano una sufficiente informazione e un sufficiente coordinamento, e soprattutto un’adeguata preparazione psicologica, che è proprio ciò di cui sto per parlarti…

Leggi tutto l'articolo...

2 Giugno 2011 | 0 comments

Cambiare il mondo – 1^ parte

[la seconda parte si trova qui e la terza qui]

Quanto è importante vivere tenendo conto del sistema in cui viviamo?
Secondo me, molto.
…Anche e soprattutto quando con “sistema in cui viviamo” s’intende il nostro intero pianeta, con cui il nostro sistema di valori, i nostri canali di conoscenza e i nostri criteri di azione devono rimanere in contatto se non vogliamo trascurare un ingrediente importante per la qualità della nostra vita, contrariamente a quanto sosengono detti popolari del tipo “Fatti i cazzi tuoi e campi cent’anni di più” o “Ognun per sé, Dio per tutti”.

Leggi tutto l'articolo...

12 Maggio 2011 | 1 comment

I piaceri della vita…

Articolo aggiornato dopo la sua prima pubblicazione. Il video era stato aggiornato con le etichette di YouTube, che però YouTube ha abolito! Comunque il succo è quello.

Da quando scrivo su Psicoperformance, è ancora più vero che non tutto il male vien per nuocere.
Lo penso, fra l’altro, ogni volta che sento un discorso stupido che per i primi secondi mi infastidice, ma che subito dopo interpreto come l’ennesimo spunto per scrivere un articolo o girare un video 🙂

Ad esempio l’articolo che stai leggendo è nato proprio in questo modo.

Siccome non fumo, non mi alimento con animali, né latte, né latticini, né caffè, e siccome quasi mai bevo alcoolici (tanto mi stuccano dopo pochi millilitri), talvolta – raramente, per fortuna – qualcuno si stupisce e mi pone una domanda retorica, tipo “Scusa, ma quali sarebbero allora per te i piaceri della vita?”, sottintendendo che io la vita non me la saprei godere….

Leggi tutto l'articolo...

2 Marzo 2011 | 0 comments

Bene e Giustizia: sono soggettivi o oggettivi?

In questo articolo ho parlato di come sia importante trattare gli altri come meritano, nel bene e nel male.

…Partendo dall’assunto che il lettore abbia l’intelligenza di capire cosa è giustizia e cosa non lo è.
Non perché ciò sia vero di sicuro, ma perché il tema dell’articolo era un altro, ossia la coscienza della propria parte di responsabilità in una interazione (analogamente, quando si insegna il marketing per ad avere successo nella vendita di un prodotto si dà per scontato che sia un buon prodotto, e in una ricetta di cucina che preveda di fare le carote a fettine è dato per scontato che il coltello dev’essere pulito e senza ruggine :-))

Il tema della ragione o del torto nel ritenere qualcosa giusto o ingiusto, certamente importante, lo tratto in questo articolo. Che, come si può immaginare dalla sua brevità, rappresenta appena un’introduzione all’argomento.

Esiste un’oggettività di giustizia?

Leggi tutto l'articolo...
www.psicoperformance.com - Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati