Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

17 Novembre 2008 | 0 comments

“Guarda che puoi averlo anche adesso…” – Elimina i blocchi fantasma

Nella testa di molte persone sembrano albergare vari “blocchi fantasma“, che con facilità sorprendente (sorprendente per la persona in questione, non per gli altri) si possono rimuovere, solamente accorgendosi che.. non esistono.

Mi riferisco al credere impossibile qualcosa per mancanza di una risorsa che invece è a disposizione, o per timore di conseguenze che in realtà avrebbero un impatto poco o per nulla importante.

Schematizzo con due esempi caricaturali, ma neanche tanto, di un dialogo con un amico:

– Quando mi sarò laureato, quando avrò trovato lavoro e avrò tempo libero, quando avrò messo da parte 30.000 euro di sicurezza, quando i miei figli saranno laureati, quando avranno un lavoro, ma un lavoro sicuro… allora sì che… potrò essere tranquillo e…
– …e?
– Andarmene… per esempio un bel fine settimana al mare.
– E non puoi fartelo adesso un fine settimana al mare?
– Uhm… sì sì.
– Quindi?
– Ok, venerdì sera parto. Ehi, che bello. Grazie!
– Prego (mah..)

– Non so come fare per smettere di andare alla S. Messa ogni domenica.
– Come sarebbe non sai come fare? E’ facile. Te ne stai a casa. Giochi col cane. Studi. Leggi un romanzo. Fai una partita a calcetto coi tuoi amici atei. Che significa “Non so come fare”?
– Voglio dire… quando la mamma lo saprà si arrabbierà di brutto. Ho solo 15 anni..
– E sarà arrabbiata con te per tutta la vita?
– Beh, no.
– Quanto?
– Meno.
– Ok, ma quanto? Se glielo dici oggi quando cesserà il suo risentimento nei tuoi confronti?
– Uhm.. fra una settimana, tipo.
– E se invece smetti di andare in chiesa quando avrai 18 anni, cosa cambia?
– Forse si arrabbierà di meno.
– Quanto?
– Non so.. 3 giorni..
– E per 4 giorni in meno di mamma rabbiosa vorresti passare un’ora contro voglia ogni fine settimana fino a quando compirai 18 anni, vale a dire nei prossimi 156 fine settimana?
– Beh.. no. Ok, glielo dico.

Spesso il bel momento di tranquillità e/o divertimento che ci “concederemmo” dopo aver vinto la lotteria o raggiunto un lontano traguardo è, pensandoci un attimo, un momento che in realtà possiamo già permetterci con una ragionevole spesa del tempo, denaro, energia che in realtà sono già disponibili.

Ti è mai capitato di notare che stai agendo in un certo modo per via di un blocco fantasma?

D’ora in poi, se ti accorgi che stai desiderando di avere più tempo e/o più denaro, oppure di avere dei beni materiali in più rispetto a quelli che hai, o se ti accorgi che il tuo agire è condizionato dal “tenere buona” una persona, chiediti:

A cosa serve?

Può darsi che il motivo per il quale credevi di aver bisogno di quella cosa stia nel desiderio di conquistare o conservare un bene o servizio, o divertimento, o un rapporto sano con una persona, o una buona reputazione, etc…

…che puoi avere comunque!

Lascia un commento Facebook:...

Post a Reply

www.psicoperformance.com - Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati