Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

26 Aprile 2009 | 0 comments

Massaggio infantile

Massaggio infantileIl massaggio infantile origina dalla tradizione indiana (in cui le madri trascorrono molto tempo a massaggiare i loro bimbi con oli vegetali tenendoli adagiati sulle loro gambe), dal massaggio svedese e dalla riflessologia plantare.

Si può praticare dai primi minuti di vita, e non è definita un’età precisa in cui è consigliato smettere.

Questi i benefici:

  • il bimbo si rilassa e c’è una buona gestione del passaggio dalla vita intrauterina alla vita extrauterina
  • il contatto pelle a pelle favorisce la circolazione di ossitocina (che il medico francese Michel Odent ha definito “l’ormone dell’amore”) ed endorfine (che favoriscono il sistema immunitario)
  • genitore e bebè sviluppano un forte legame.

Il massaggio infantile può essere eseguito in qualunque momento in cui il bimbo sia in uno stato di “veglia tranquilla”.
Prima del massaggio il genitore deve parlare al bambino chiedendogli il permesso di massaggiargli arti superiori, arti inferiori, schiena, addome, viso.
In seguito a eventuali segnali di disagio il massaggio viene sospeso e può essere ripreso quando il bimbo si sarà calmato.

La posizione più adatta è col bebè sdraiato sulle gambe distese del genitore.

L’ambiente dev’essere caldo, e il bimbo deve indossare meno vestiti possibile.

Per saperne di più:
www.bobbe.it, sito di Elena Dal Prà sul massaggio infantile
www.aimionline.it, sito dell’Associazione Italiana Massaggio Infantile

Lascia un commento Facebook:...

Post a Reply

www.psicoperformance.com - Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati