Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

17 ottobre 2014 | 0 comments

Mindfulness: per migliorare memoria, ragionamento e concentrazione

Istruzioni per un esercizio di Mindfulness alla fine di questo articolo.

Le strutture neurali responsabili del “vagare con la mente”, dette default network, non sono un male di per sé. Ma certamente sarebbe utile se non interferissero quando abbiamo bisogno di concentrarci o memorizzare.
Un recente studio pubblicato nella rivista Psychological Science (Mrazek et al., 2013) dimostra che concentrazione e memoria sono migliorabili grazie alla meditazione di tipo mindfulness.

LO STUDIO: ATTIVITÀ PROPOSTE

Allo studio hanno partecipato 48 persone; ad alcune di queste è stato fatto seguire un corso di mindfulness; ad altre un corso di nutrizione. Entrambi i corsi consistevano in 8 lezioni di 45 minuti ciascuna, distribuiti in 2 settimane. Agli studenti di mindfulness è stato chiesto di praticare questa disciplina nella vita quodidiana.

I RISULTATI

I risultati dello studio sono stati impressionanti. Gli studenti che hanno praticato mindfulness:

– hanno migliorato la loro memoria a breve termine
– hanno migliorato il loro punteggio nel test GRE (Graduate Record Examination)
– hanno dichiarato minore tendenza a vagare con la mente

I ricercatori hanno scoperto che è stato quest’ultimo effetto – la riduzione del “vagare con la mente” – a determinare il miglioramento di memoria e capacità logiche. Il che non sorprende: quando la mente non è distratta, e cioè non si lascia pigramente trasportare qua e là, è più facile conservare i dati nella memoria a breve termine e dare più attenzione ad un compito.

OSSERVAZIONI

Le abilità misurate col test GRE si credevano non migliorabili. Questo studio ha dimostrato il contrario: esse sono migliorabili, e per di più grazie a training relativamente brevi.

Altro aspetto interessante che emerge da questo studio è il carattere “multi-area” dei miglioramenti: tipicamente le persone che fanno esercizi di “ginnastica mentale” migliorano nello specifico campo in cui si stanno allenando e non molto in altri (giocare molto a Sudoku porta a un miglioramento solo nel Sudoku; fare molti cruciverba porta a miglioramenti solo nel cruciverba, etc). Il mindfulness invece a quanto pare ha un grande effetto su memoria, capacità logiche e concentrazione, senza che queste vengano allenate specificamente.

Dal testo dello studio:

Il training di mindfulness riduce l’attivazione del default network, un insieme di regioni encefaliche che tipicamente mostrano maggiore attivazione durante il riposo e durante le attività cognitive orientate all’esterno. Sia i meditatori con esperienza che gli individui che hanno fatto 2 settimane di training di mindfulness hanno mostrato una riduzione dell’attivazione del default network.

FAI ANCHE TU UN ESERCIZIO DI MINDFULNESS

Migliorare l’attenzione, la concentrazione e la memoria significa migliorare lavoro, studio e ogni altro tipo di performance pratica o intellettuale. Validi motivi per mettere in pratica la meditazione Mindfulness. Ecco uno degli esercizi:

– siediti con schiena dritta e sguardo in basso

– poni e mantieni l’attenzione sul tuo respiro

– se affiorano ricordi di scene passate o immaginate, considerali come proiezioni mentali che stanno accadendo nel presente; non commentare il fatto che siano arrivati questi pensieri, ma semplicemente riporta l’attenzione sul respiro

– continua così per un lasso di tempo pari a quello di 25-30 respiri (misura prima dell’esercizio il ritmo del tuo respiro e in base ad esso stabilisci per quanti minuti sarà lungo l’esercizio, approssimando abbondantemente per eccesso, così non dovrai contare i respiri né usare una sveglia)

Oltre a dare i benefici su citati, la Mindfulness si è dimostrata utile anche per persone con problemi di ansia, attacchi di panico, depressione, dolori cronici, disturbi alimentari, vedi protocolli Mindulness Based Stress Reduction (MBSR), e Mindfulness Based Cognitive Therapy (MBCT), sviluppati nel 1979 da Jon Kabat Zinn.

Comments Closed

www.psicoperformance.com - Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati